Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Altro colpo da Zara al centro commerciale Campania di Marcianise. Fermate due ragazze. Via con oltre mille euro di vestiti

01 / 02 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


A Marcianise, nel corso di un servizio preventivo di controllo del territorio, i Carabinieri hanno arrestato, in flagranza del reato di furto aggravato in concorso Antonia Marchesiello classe 1990, residente a Marcianise. La ragazza poco prima, unitamente ad una complice minore veniva sorpresa mentre era intenta a trafugare capi di abbigliamento, per un valore complessivo di euro 130,00 circa all’interno del negozio denominato “ZARA”  del centro commerciale “Campania” di Marcianise, occultando la refurtiva, non protetta dai dispositivi antitaccheggio, all’interno di una borsa in loro uso. Alle successive ore 19.30 circa veniva tratta in arresto in flagranza per medesimo reato, la cittadina rumena Catalina Crusmac classe 1979, in italia senza fissa dimora, poiché sorpresa anch’essa a trafugare capi di abbigliamento, per un valore complessivo di 950,00 euro all’interno dello stesso negozio, tentando di eludere i dispositivi antitaccheggio ed occultando la refurtiva all’interno di borse schermate con carta stagnola. Per entrambe le circostanze la refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari. Per le arrestate, invece, si specifica che la Crusmac è stata associata alla casa di reclusione femminile di Pozzuoli mentre Marchesiello Antonia è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo. Appena quattro giorni fa altre tre ragazze napoletane erano state fermate proprio da Zara per aver cercato di portare via 850 euro di vestiti.
furto centro commerciale campania marcianise marcianise antonia marchesiello
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici