sostienici noi

Un contributo volontario per sostenere chi, come Noi Caserta, sta cercando di cambiare il modo di fare informazione in provincia di Caserta. È su queste basi che abbiamo deciso di lanciare il "crowd funding", grazie al quale i nostri lettori, potranno finanziarie le inchieste, i reportage, le interviste che quotidianamente offriamo gratuitamente.

Una rivoluzione che mira, soprattutto, a dare sostegno a chi, come noi, ha deciso di dedicare la propria vita per permettere a tutti di essere sempre aggiornati, 24 ore su 24, su ciò che accade su tutto il territorio della provincia di Caserta.

Anche tu puoi aiutarci ad avere un`informazione dalle "mani libere" e rendere ancora più forte la nostra indipendenza utilizzando il tasto sottostante “donazione”. Il tutto nella massima sicurezza , utilizzando il circuito di transazione garantito PayPal.

Bastano pochi click per essere liberi.

1.Non ho Paypal e non voglio usare carta di credito. Come faccio a sostenervi?

Se non sei in possesso di un conto paypal e non hai una carta di credito (o preferisci non usarla), invia il tuo contributo è ugualmente semplice ed immediato.

Ti basterà infatti effettuare un bonifico a "Associazione Arsenali Culturali"
IBAN IT 19 E 07601 14900 001008836833

2.Ci sono cifre massime o minime che si devono donare?
La donazione è libera.
Ognuno può donare secondo le sue possibilità
3.La donazione è anonima?
Si, se si sceglie di rimanere anonimi.
No. se lo si sceglie e successivamente verrà inserito in un elenco pubblico dei donatori.
4.Come verranno impiegate le donazioni?
Serviranno per sostenere le spese per far crescere l`informazione di noi.caserta.it, e retribuire coloro che vi lavorano.
Per qualsiasi alro chiarimento, scrivi a
crowdfunding@noi.caserta.it
Concorso Agenzia delle Entrate, brutte notizie per gli ammessi di giugno
Immagine Concorso Agenzia delle Entrate, brutte notizie per gli ammessi di giugno NOIINRETE -

Il Tar del Lazio ha sospeso la procedura selettiva in corso per l'assunzione di 855 funzionari dell'Agenzia delle Entrate. La decisione e' della II sezione, presieduta da Luigi Tosti, in accoglimento delle richieste fatte dal Codacons per un centinaio di partecipanti alla prova. Gia' fissata al 20 marzo prossimo l'udienza di discussione di merito. - Il concorso contestato e' quello che, l'8 giugno scorso, reco' con se' polemiche cui seguirono una serie di esposti in procure italiane. Il Codacons segnalo' un elenco di anomalie e irregolarita': dall'orario di inizio delle prove diversificato a seconda della citta', alle fughe di notizie su internet, fino alla possibilita', per moltissimi candidati, di collegarsi al web o utilizzare il telefono cellulare per conoscere in anticipo le domande dei quiz. Oggi, il Tar ha ritenuto necessario ''disporre la sospensione della procedura selettiva in corso - si legge nell'ordinanza - al fine di mantenere integra la posizione di tutti i soggetti coinvolti in detta selezione fino alla decisione nel merito''. Nello stesso tempo, i giudici hanno disposto anche ''la notifica per pubblici proclami, a cura della parte ricorrente e spese temporaneamente poste a suo carico, nei confronti di tutti i candidati che sono stati ammessi alle fasi successive della selezione'' ''Alla luce di questa decisione – commenta il presidente del Codacons, Carlo Rienzi - tutti coloro che non hanno superato il concorso possono inserirsi nel ricorso. In caso poi di annullamento delle prove anche nella pronuncia di merito del 20 marzo, i candidati che invece avevano conseguito esito positivo potranno agire per chiedere i danni all'Agenzia delle Entrate.