sostienici noi

Un contributo volontario per sostenere chi, come Noi Caserta, sta cercando di cambiare il modo di fare informazione in provincia di Caserta. È su queste basi che abbiamo deciso di lanciare il "crowd funding", grazie al quale i nostri lettori, potranno finanziarie le inchieste, i reportage, le interviste che quotidianamente offriamo gratuitamente.

Una rivoluzione che mira, soprattutto, a dare sostegno a chi, come noi, ha deciso di dedicare la propria vita per permettere a tutti di essere sempre aggiornati, 24 ore su 24, su ciò che accade su tutto il territorio della provincia di Caserta.

Anche tu puoi aiutarci ad avere un`informazione dalle "mani libere" e rendere ancora più forte la nostra indipendenza utilizzando il tasto sottostante “donazione”. Il tutto nella massima sicurezza , utilizzando il circuito di transazione garantito PayPal.

Bastano pochi click per essere liberi.

1.Non ho Paypal e non voglio usare carta di credito. Come faccio a sostenervi?

Se non sei in possesso di un conto paypal e non hai una carta di credito (o preferisci non usarla), invia il tuo contributo è ugualmente semplice ed immediato.

Ti basterà infatti effettuare un bonifico a "Associazione Arsenali Culturali"
IBAN IT 19 E 07601 14900 001008836833

2.Ci sono cifre massime o minime che si devono donare?
La donazione è libera.
Ognuno può donare secondo le sue possibilità
3.La donazione è anonima?
Si, se si sceglie di rimanere anonimi.
No. se lo si sceglie e successivamente verrà inserito in un elenco pubblico dei donatori.
4.Come verranno impiegate le donazioni?
Serviranno per sostenere le spese per far crescere l`informazione di noi.caserta.it, e retribuire coloro che vi lavorano.
Per qualsiasi alro chiarimento, scrivi a
crowdfunding@noi.caserta.it
Ragazzo ucciso ad Aversa, domani l'autopsia poi i funerali di Emanuele a San Cipriano
Immagine Ragazzo ucciso ad Aversa, domani l'autopsia poi i funerali di Emanuele a San Cipriano AVERSA -  Si svolgera' domani mattina nell'Istituto di Medicina legale del Policlinico di Napoli l'autopsia del 15enne Emanuele Di Caterino, ucciso due notti fa per strada ad Aversa da un ragazzo di 17 anni. Oggi il pm della Procura dei Minori di Napoli, Maria Di Addea, ha conferito l'incarico al medico legale; anche la famiglia della vittima tramite l'avvocato Nando Letizia ha nominato un proprio consulente. Sul fronte delle indagini gli investigatori mantengono il piu' stretto riserbo. L'arma non e' stata ancora ritrovata, quel che sembra probabile al momento e' che il 17enne fosse solo, e che il folle gesto sarebbe stato generato da una precedente lite. I carabinieri intanto hanno aumentato la vigilanza a San Marcellino, paese in cui risiede la famiglia dell'aggressore.